IDROCOLONTERAPIA

Utile per: meteorismo, colon irritabile, stipsi, diarrea, coliti, diverticolosi e tante altre patologie.

Trattamento di depurazione dell'organismo. Consente, senza disagio per il paziente, di rimuovere dalle pareti intestinali le scorie che vi aderiscono , ripristinando e riattivando la normale funzionalità della mucosa del colon ed i suoi processi vitali.

Rappresenta una soluzione naturale alle condizioni che interferiscono con la corretta funzionalità dell’intero organismo . Purtroppo le condizioni che portano a un cattivo o insufficiente funzionamento dell’intestino sono molto frequenti. In particolare: l’alimentazione povera di fibre e ricca invece di prodotti raffinati, le sostanze nocive come pesticidi, additivi, antiossidanti e conservanti, gli stati prolungati di stress fisico o mentale, l’assunzione di antibiotici, cortisone e lassativi chimici, la vita sedentaria, la scarsa assunzione di liquidi durante il giorno, la fretta, gli orari innaturali di lavoro e la pigrizia determinano una progressiva diseducazione dell’intestino. Con l'idrocolon, nonostante queste condizioni di vita, si riesce a rieducare la funzione intestinale e mantenere una vera leggerezza.

Nel colon non in equilibrio, la mucosa è irritata ed alterata e si producono circa venticinque sostanze tossiche che riescono a passare la barriera intestinale e ad entrare nel sangue aumentando lo stato tossico generale. E’ quasi inverosimile, ma il maggior inquinamento non viene dall’aria, o dall’acqua contaminati, ma dall’interno della nostra pancia alterata da alimentazione incongrua e da ritmi di vita non naturali. Le sostanze tossiche che si producono nel nostro intestino vanno a diretto contatto con i nostri organi e col tempo causano il loro logoramento.
Così pure quelle strane allergie a tante sostanze ; quegli stati di ansia, aggressività, irrequietezza senza una causa evidente; così dolori alle articolazioni ed ai muscoli che si spostano da una parte all’altra, o quel cerchio alla testa così fastidioso, o la pelle con macchie, eruzioni, che non vanno via  sono tutte situazioni che spesso appaiono insignificanti, ma alla lunga limitano il funzionamento di organi come il fegato, i reni e le ghiandole ormonali.

Cosa si può fare allora? Cominciamo dalla pulizia dell’ambiente interno all’organismo, cominciamo dall’intestino. Lo sapevano già gli antichi Egizi, gli Ayurvedici dell’India ed i Cinesi già quattromila anni fa. La pulizia dell’intestino coinvolge il corpo intero ed induce l’organismo a rigenerarsi ed innescare il meccanismo di autoguarigione. Una volta si praticavano i clisteri ora esiste l’idrocolonterapia che si fa con apparecchiature usate con molto successo in Germania e Stati Uniti. L’idrocolonterapia produce anche un miglioramento delle difese immunitarie, in quanto l’intestino è parte fondamentale di questo sistema. Il ristagno di sostanze nel tubo digerente crea uno stato di irritazione della mucosa e delle numerose cellule immunitarie che vi sono presenti con sviluppo di fenomeni di infiammazione subcronica locale e produzione delle molecole con capacità immunitarie chiamate immunoglobuline che attivano reazioni a distanza in tutto il corpo, contribuendo al senso di malessere generale.
Bisogna considerare poi l’importanza della flora intestinale alterata come fattore di mantenimento del ristagno e dello squilibrio intestinale. Per le cause già citate prima, si produce un’eccedenza di batteri nocivi che invece di aiutare la digestione favoriscono la degradazione dei cibi con produzione di sostanze nocive. Questa situazione chiamata “disbiosi intestinale” può produrre la proliferazione di parassiti molto dannosi e l’accumulo di miceti o muffe che trovano il loro ambiente naturale nelle scorie stagnanti nell’intestino. Queste sono tali che la normale evacuazione non riesce a smaltirle. La liberazione dell’intestino è uno dei normali appuntamenti quotidiani e se non viene rispettato, il nostro organismo soffre e manifesta grande disagio. Perciò il ricorso all’idrocolonterapia si rivela utile per rimuovere tutte scorie ed i risultati in benessere sono superiori ad ogni previsione


PRINCIPALI  INDICAZIONI 

  • Disturbi intestinali (stipsi ,diarrea, digestione lenta,colite ulcerosa e Morbo di Crohn di grado lieve,diverticolosi, allergie alimentari, candidosi ,)
  • Disturbi delle mucose (asma, gastrite , costipazione)
  • Disturbi alle articolazioni (gotta, poliartrite, artrosi)
  • Disturbi cutanei (eritema, neurodermiti, acne, psoriasi, cellulite)
  • Disturbi dell’apparato urogenitale, prostatiti, problemi alle alte e basse vie urinarie

 CONTROINDICAZIONI
Le controindicazioni sono tutte le gravi infiammazioni intestinali, 
emorragia intestinale,   gravi emorroidi, gravidanza avanzata, 
tumore al retto o all'intestino, recenti interventi chirurgici all'intestino.